Deep Purple - EURO 2000 S.A.S.

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Deep Purple

Biglietteria Concerti/Eventi > Musica/Concerti
per acquistare i tuoi biglietti:
SEMPRE DA NOI OGGI PUOI…
Biglietteria 
TicketOne e VivaTicket
Euro2000 s.a.s.
Via Cacciatori 77/B Nichelino (TO)
Tel. 011.6809374 - Cell. 334.9718652

I Deep Purple sono un gruppo rock britannico nato nell'aprile del 1968 a Hertford, Inghilterra. Insieme a gruppi come Led Zeppelin e Black Sabbath, sono considerati fra i principali pionieri del genere heavy metal.
Info:

Rod Evans (voce), Nick Simper (basso), Jon Lord (tastiere), Ritchie Blackmore (chitarra) e Ian Paice (batteria), la cosiddetta "Mark 1 line-up", nel 1968 debuttano con "SHADES OF DEEP PURPLE. Un discreto successo arriva coi successivi singoli: "Hush" – cover di Joe South - e "Kentucky woman" di Neil Diamond. Nel 1969 escono THE BOOK OF TALIESYN e DEEP PURPLE. Il fallimento della casa discografica americana è decisivo per alcuni ripensamenti nel gruppo, e Simper e Evans vengono sostituiti da due membri degli Episode 6, Ian Gillan e Roger Glover. La band tenta dapprima la strada "progressiva" cara a Lord con CONCERTO FOR GROUP AND ORCHESTRA, ma Glover e Blackmore spingono per inseguire i Led Zeppelin nella corsa all'enfatizzazione "hard-rock" dei giri di blues, e con questo spirito viene realizzato DEEP PURPLE IN ROCK, i cui singoli "Speed King" e "Child in time" conquistano il pubblico, così come i successivi singoli "Black Night" e "Strange Kind Of Woman". Nel 1971 FIREBALL consolida la loro reputazione hard, e nel 1972, il superclassico del rock "Smoke on the water" proietta l'album MACHINE HEAD e i Deep Purple ai vertici delle classifiche. MADE IN JAPAN – il disco successivo – esce nello stesso anno.

Nonostante il successo, la band comincia a essere affaticata dalla dimensione live. Il deludente WHO DO YOU THINK YOU ARE (1973) induce Ian Gillan – sostituito poi con David Coverdale - a lasciare il gruppo per intraprendere la carriera solista. Nel 1974 anche Glover lascia il gruppo, sostituito da Glenn Hughes. La line-up di BURN e STORMBRINGER (1974) non dura molto: Blackmore litiga con Coverdale e lascia il gruppo per dar vita ai Rainbow. Lord e Paice chiamano allora un nuovo chitarrista, Tommy Bolin, che muore purtroppo di overdose nel 1976. Nello stesso anno, i Deep Purple terminano la propria avventura insieme. Glover si unisce ai Rainbow, e Coverdale e Paice formano i Whitesnake. Ian Gillan - dopo una collaborazione coi Black Sabbath - forma la propria band.

Con l'esaurirsi delle fortune di questi progetti, nel 1984 il gruppo ritorna insieme per PERFECT STRANGERS, che riceve ottimi riscontri di critica e pubblico. Nel 1987 Gillan si dichiara poco convinto di THE HOUSE OF BLUE LIGHT: questo porta dei dissapori con gli altri membri causandone l’allontanamento. A lui subentra Joe Lynn-Turner. Il gruppo somiglia molto ai Rainbow, e le scarse vendite di SLAVES & MASTERS del 1990 induce i Deep Purple a riprovare con Gillan, nonostante continuino a esserci delle tensioni tra lui e Blackmore, che però lascia durante il tour di THE BAGGLES RAGES ON… On" (1993), con Joe Satriani al suo posto.

Nel 1996, con Steve Morse come chitarrista, esce PURPENDICULAR. Nel 1998 la stessa formazione propone ABANDON, mentre il 25 e 26 Settembre 1999, i Purple - con alla chitarra un giovane Steve Morris – registrano un live alla Royal Albert Hall di Londra.

Successivamente esce SHADES 1968- 1998, che contiene brani famosi, demo, live e tracce inedite scelte durante il corso degli anni. Nel corso della fine degli anni Novanta e nei primi del 2000 vengono pubblicate diverse raccolte come MACHINE HEAD 25TH ANNIVERSARY e FRIENDS & RELATIVES (2007). Nel 2003, i Deep Purple realizzano BANANAS il loro primo album in studio dopo cinque anni; nel luglio 2005 la band suona invece al Live 8 sul palco del Park Place in Ontario e in ottobre dello stesso album esce RAPTURE OF THE DEEP a cui segue il relativo tour.
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu